Gli imborsati

Il Comune di Campiglia quando le cariche pubbliche erano estratte a sorte

La storia del nostro Comune ha avuto inizio circa novecento anni fa, quando gli abitanti più facoltosi del castello riuscirono a sottrarsi all’autorità dei conti della Gherardesca, sottoscrivendo tra di loro un patto civico, andato perduto, che rappresentò l’atto fondante della Comunità di Campiglia.

Sappiamo molto poco sul funzionamento del Comune di Campiglia durante il medioevo. Le notizie a nostra disposizione sono scarse e frammentarie. Le prime tracce risalgono alla metà del Duecento quando il Comune gode già di una certa autonomia giudiziaria e possiede una propria sede fuori dal perimetro del castello che, per certi versi, continua a mantenere l’aspetto feudale di un tempo.

A farcelo intuire è un documento del 1253, redatto da Jacopo, notaio del Comune di Campiglia, il quale attesta una sentenza in favore di un cittadino di Massa Marittima, creditore nei confronti di tre campigliesi.

Vent’anni dopo però il potere giudiziario del Comune sembra essersi ridimensionato ed essere passato nelle mani del Capitano inviato dai Pisani, che opera e risiede nel palazzo comunale. In un documento del 1281 è citato un ufficiale del Comune, il camerlengo Guiduccio del fu Ildebrandino Bondelli, che acquista un quarto del pascolo di Campiglia.

Dobbiamo attendere l’inizio del Trecento per farci un’idea più precisa sul funzionamento del Comune di Campiglia. Sappiamo infatti che, nel 1303, il priore era un certo Ginaspulo del fu Guido e che, all’epoca, esistevano due Consigli comunali, il “minore” e il “maggiore”, formati da una quindicina di consiglieri in tutto… (continua)

Clicca qui per l’articolo completo

Gianluca Camerini

Gianluca Camerini

Nato a Campiglia Marittima nel 1973, si è laureato con lode in Storia Moderna all'Università di Pisa. Autore di numerose pubblicazioni, si è occupato soprattutto di archivistica ecclesiastica, genealogia e onomastica familiare. Dal 2014 è direttore editoriale della rivista di storia locale "Venturina Terme". È l'ideatore e il curatore di questo portale.

Indice delle categorie

Pagina Facebook